Area faunistica del Lupo

Il lupo è simbolo da sempre del paese e della sua tradizione. Nasce proprio in questo comune, tra le località Calvario e Folselongo, l’Area Faunistica del Lupo Appenninico nel 2003 dalla collaborazione dell’Amministrazione e il Parco Nazionale della Majella. I veri protagonisti del progetto sono due giovani lupi, un maschio e una femmina, di razza del Lupo Appenninico, arrivati a Pretoro dal Parco Faunistico del Monte Amiata.

L’Area Faunistica del Lupo può ricoverare lupi feriti che venissero trovati in natura, per permettere loro di recuperare vigore e tornare alla vita libera. E’ un centro di grande importanza per lo studio e la gestione della specie, dove ogni anno decine di biologi, naturalisti, veterinari ed esperti del settore vengono a studiarne il modello di gestione. Richiama inoltre turisti da tutta Italia, che possono osservare gli animali in stato di semilibertà senza arrecare disturbo. I due esemplari in effetti mantengono un comportamento ed una diffidenza simile a quella dei lupi selvatici, tanto che non è scontato riuscire ad avvistarli anche dopo ore di appostamento. Questo è dovuto all’attenta manutenzione della vegetazione, che viene gestita garantendo zone aperte, con prati e radure, e zone boscate, dove gli animali trovano rifugio. Per osservare i lupi le ore migliori sono quelle del pomeriggio in inverno e della sera in estate, quando, con il caldo, i lupi preferiscono starsene fermi all’ombra degli alberi.

Per visite guidate, puoi contattare una delle nostre esperte guide.
È possibile inoltre partecipare ad altre escursioni su tutto il territorio
e concordare con la guida il percorso più adatto ad ogni esigenza.

Maurizio Fanciulli
Accompagnatore di Media Montagna

Via Cerreto, 8, 66010 Pretoro (CH)
Tel. (+39) 327.2845473
Email mauriziofanc@libero.it

Centro ambientale “Il Grande Faggio”

Via Fonte Palombo, 36 – 66010 Pretoro (CH)
Tel. (+39) 0871 898143 – 335 5995995
Email info@ilgrandefaggio.it

X